Un “occhio” verso l’alto. “Bella!”

DSC00597
Chiesa San Lorenzo. Torino. Piazza Castello. Interno. Cupola.

Fa ancora freddo, a Torino. A tratti, piove. Entro nella Chiesa di San Lorenzo, a Torino. Una “struttura” barocca, del Guarino Guarini, opera “a cavallo” tra il 1668 e il 1687. Trovo riparo e accoglienza. A due passi dalla Mole e da Piazza Castello.

Chiesa San Lorenzo
Chiesa San Lorenzo. Piazza Castello. Torino

 

Esattamente come anni addietro, studenti tendono l’orecchio al loro insegnante.  Un tempo, educazione tecnica, o educazione artistica. Ci si fissava con l’attenzione sulle finestrelle, sulla cupola. Matite ben affilate e appunti. Oggi, identica attenzione. E dopo aver prestato l’orecchio, fissano gli occhi verso la cupola. Un altro gruppo intento a “creare” su fogli A 4 quanto stanno appena osservando, sotto la direzione di un valido professore. Una meraviglia. Cupola e l’osservare in religioso silenzio il gruppo di studenti.  In un angolo, ragazzini da scuola media mostrano “un grado avanzato di conoscenze”.  Tablet e smartphone riproducono esattamente quanto stanno osservando. Sono attrezzatissimi. Oltre al loro zainetto, il corredo di inizio settembre, strutture informatiche. Chissà se sono attrezzati anche interiormente. Vero è che siamo tutti bambini nell’era di twitter, rendendoci, in gran parte dipendenti dai social network. Allora, come siamo attrezzati? Interiormente, penso. Una domanda che mi accompagna ogni giorno, lungo le “vie” di un altro edificio che si chiama scuola.  La fabbrica della conoscenza. Dove giorno dopo giorno si cresce e si matura. Luogo dove incontri, luogo di incontro. Se si ha voglia di spendersi. Dove crescita cognitiva e crescita emotiva non vanno di pari passo. Ci si parla, ci si confronta. Dal dialogo, dai racconti, si traggono autentiche storie di vita. Difficoltà, problemi, speranze. Il lavoro, in cima a tutto.  Confidenze, “cavolate” e amori in corso. E lavori in corso. Dalla cupola della Chiesa San Lorenzo, a scuola.  Un gruppo di studenti “imbianca” nuovamente un altro pezzo di edificio. Sotto la “sorveglianza” attenta e scrupolosa del loro insegnante. Mentre questi sono dediti al lavoro, passano anche giovanili “amori in corso“. Trafelati, di corsa, sfuggenti, discreti. In ogni caso, li riconosci. Visi sorridenti e furbeschi. Tutto fa scuola, nella scuola. Un altro gruppo è in procinto di rientrare “dal viaggio della memoria”.  Un’esperienza davvero importante.

Per quanto riguarda ora, a scuola, il classico saluto. E allora, “bella”!

DSC00596
Chiesa San Lorenzo. Torino. Piazza Castello. Interno. Cupola

La cupola è davvero stupenda. Maestosa. All’uscita dalla Chiesa San Lorenzo, alcuni conoscenti mi informano sull’elezione del nuovo successore di don Bosco, il Rettor Maggiore dei Salesiani.  E’ don Angel Fernadez Artime (spagnolo, è stato ispettore dell’ Argentina). Anche io comincio a pensare ad altra cupola. Meglio, cupolone. A via Cavalleggeri, Via Gregorio VII, Avanzini, i bus l’H e l’808. Roma, l’ Osservatore Romano, la Pisana…Una grande bellezza.

 

Scambiamo due chiacchiere e mi informano ancora di aver letto attentamente alcuni articoli sul blog inerenti il capitolo e don Bosco.

Ancora in tanti, inoltre, continuano a dirmi grazie per il bel lavoro su Torre Giuseppe.  Persone e voci provenienti dal primo oratorio di don Bosco, Valdocco. Sarebbe bello che anche la rivista salesiana riproponesse la storia sulla rivista Maria Ausiliatrice. Un bell’esempio, di uomo e di stile salesiano. Un uomo capace di abbracciare l’umanità. Sarebbe bello perché in molti che non hanno dimestichezza con il pc potrebbero leggere la storia su formato cartaceo. E assaporarne la storia ancora meglio.

7 pensieri riguardo “Un “occhio” verso l’alto. “Bella!””

  1. Di solito io passo almeno 4 ore al giorno su su internet… Ormai il mondo vive sul web. Cioè qualsiasi cosa praticamente, la puoi trovare con un clic.

    Mi piace

  2. Grazie Romano per i tuoi sempre preziosi articoli. Mi piacerebbe tuttavia poterti leggere anche non virtualmente, cioè sarebbe bello ad esempio ritrovare il lavoro su Torre Giuseppe anche in forma cartacea, come dici tu. Io ad esempio non ho possibilità di stare sempre al computer ma una rivista la leggo volentieri. Si può far qualcosa per avere i tuoi articoli sulla rivista Maria Ausiliatrice ? Ne sarei contentissima !!! Nell’attesa di leggerti anche lì ti saluto rinnovando i miei complimenti ! A presto !

    Mi piace

  3. Io solitamente su internet ci passo 2/3 ore al giorno; principalmente lo uso sul telefono!Ormai utilizzo sempre i social network(facebook) cosi perdendo, molte volte,i veri “rapporti” con la gente!I giovani d’oggi non riescono a stare senza internet!

    Mi piace

  4. Io solitamente su internet ci passo 2/3 ore al giorno;soprattutto con il telefono.Trascorro molto piu tempo sui social network(facebook)cosi perdendo i veri rapporti con la gente.Ormai tutti i giovani non riascono a stare senza internet!questo puó considerarsi un mondo “virtuale”!

    Mi piace

  5. Bella…si! bella la cupola,bello l’articolo trattato con sensibilità……sensibilità verso il bello…i giovani….e gli anziani, proprio agli anziani mi fa pensare questo pezzo….gli anziani che ad operavano la penna col pennino e l’inchiostro……poi penna stilografica…,chi era più agiato,….poi……il tempo passa e la tecnologia corre avanti a tutto…..ammetto che è stupenda e fantastica,con il clic ti si apre un mondo…….leggi di tutto….puoi leggere anche letteratura importante…anche articoli come l’articolo di qualche mese fa che io trovai molto particolare….pzrlava di persone speciali ….esempio il signor torre….che non so se userà il computer, non so se leggerà di se………e tutti gli anziani ospiti della casa in cui prestò servizio devotamente……sarebbe bello che ci fossero tutti gli articoli di questo blog in versione cartacea,pubblicati sulla rivista ‘Maria ausiliatrice’ così che tutti possano leggerli.tutti an che coloro che non usano computer,non possono comprarlo,non hanno dimestichezza con questi mezzi……sono sicura che per loro sarebbe un grande dono…e sarebbe anche giusto renderli partecipi di ciò che a noi piace leggere su ‘questi aggeggi’ …..si può mettere in pratica questa idea?…….SPERIAMO!!! ciao. Alissa

    Mi piace

  6. Effettivamente, sarebbe molto meglio se questo articolo fosse su cartaceo. Non tutti hanno “Buoni rapporti” con i Pc soprattutto i più anziani e ritengo giusto dare a tutti la possibilità di leggerlo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...