32 pensieri riguardo “Pasticceria Sida: una mail a pranzo”

  1. Buongiorno Romano e buongiorno alla famiglia “Sida”. Mi unisco e ci uniamo agli auguri per questa bella impresa venato di slancio e ottimismo per le 2 giovani ragazze. E auguri di buon compleanno.a Serena.
    Veniamo al pezzo. Come sempre bello. Ben descritto è raccontato con luce e che mette in luce come hai scritto il genere femminile che opera. E’ lungo il giusto.siamo certi che saprai attuato anche nella forma cartacea della rivista di Maria Ausiliatrice, probabilmente. O chissa’. Spazio giusto alle persone e come vedi il mondo. Dai tuoi compagni di viaggio, gli occhiali si riflette un mondo interiore bello, sensibile e delicato e con delicatezza hai trattato il tutto e tutti, anche un pezzo di quartiere ferito. Chi avrebbe mai immaginato tanto amore da vedere in una rotonda ferita, il mare? La spiaggia? E forse non nostalgia ma amore e sentimenti. Penso che così come hai suscitato in noi la voglia di vedere il mare oltre la rotonda, e andare alla Sida, così lo suscitera’ in molti altri il desiderio di sperimentare, provarlo, metterci il naso e gustarlo per quella gioia dei sensi, come hai lasciato intendere. Il mare …dalla Sida. Che bello. Forse ancora più bello sapere che esistono persone che scrivono così, con il mare dentro. Belli i riferimenti ai due colossi, W. E B. La pasticceria Sida e il quartiere possono essere davvero felici e soddisfatti.Utile sarebbe avere da Elena e Serena gli orari e un telefono. O un link. E link are questo bel pezzo alle mail. Anche noi l’abbiamo fatta lunga. La domenica aspettiamo un cartaceo per i locali ma quale soddisfazione nel leggerti. Nessun voto hai dato è questo ti caratterizza. Bravo.Complimenti. sai cosa facciamo?Andiamo a fare colazione alla Sida. E conoscere Elena e Serena.
    Bravissimo Romano.Merita. Meriti…un occhio di…riguardo e una…attenta lettura.

    Mi piace

    1. buon giono sono Elena della Pasicceria Sida…. grazie di cuore per l’articolo… spero che anche per le persone che verranno a trovarci di poter fare lo stesso “effetto”!! intanto lascio il riferimento della mia mail e il numero di telefono della Pasticceria …
      011/4369936 – e-mail: elena.mangiardi81@gmail.com

      saluti a tutti…

      Mi piace

      1. Sono Roberto e sono lieto che finalmente anche la stampa (grazie al Sig. Romano Borrelli) si sia accorta di questa magnifica pasticceria che niente ha da invidiare alle più famose pasticcerie di Torino. Sono un entusiasta frequentatore di questo luogo di delizie che, oltre ai dolci, mi affascina per gli squisiti menu del pranzo. Ringrazio il genio di papà Mario, la forza ciclonica di Maria, la dolcezza del sorriso di Elena e la riflessiva Serena e auguro a tutti di provare queste dolcezze frutto di anni di sperimentazioni e di amore per il benessere di noi mortali. Grazie anche a te, o Romano, per questa scoperta portata alla luce di tutta Torino. Robyone
        25 Gennaio 2015
        Tantissimi auguri a Serena. Robyone

        Mi piace

  2. Grazie Roberto. Premetto che non sono un giornalista. Ci provo. Mi piace quella sorta di contaminazione che si crea quando si scrive di persone, luoghi, cose, storie. Mi piace quando le persone ti affidano ricordie pensieri personali e pensi che e’un po’ come quando ti affidano un bambino, e lo tieni, in braccio. Sei responsabile. E cosi capita con i ricordi altrui che ti entrano e devi scegliere cosa si e cosa no, e cosa no dimenticarlo, e cosa si trovare le parole adatte, giuste, ma cosa sia e quali siano quelle adatte….chi lo sa. Possono piacere, forse no, ma e’ un rischio che si corre. Parole semplici, adatte, comprensibilima tutti. Mi piace tornare dalle persone che sento e che poi sento le loro storie un po’ mie, da tutelare, renderle ancora piu belle di quel che sono, le persone. L’articolo e’ andato parecchio ma non ho nessun merito. Elena, Serena, la loro fam, la Sida c’erano gia’ prima di….ora speriamo in un incremento di…buongustai. Una cosa mi piacerebbe: che quanti si recano alla Sida lasciassero un pensiero, quando si sentono, su un blocco…..perche’ li si respiraaria di casa, aria di mare e di rotonda….insomma….si sta bene….parecchio. buonaserata e grazie

    Mi piace

  3. Conoscevo la pasticceria deliziosa: ma l’idea della mail è davvero geniale!
    Bravo Romano che ci fai scoprire sempre con angolature diverse e originali la nostra amata città.

    Mi piace

    1. Hai ragione, Angela. E’ sempre deliziosa come dici tu. Ma questa idea è davvero fenomenale. Anzi, da provare…..Sai, quando si accende lo schermo del cellulare e non trovi i soliti sms ma una mail che indica il menù, bhè………….davvero questo fatto, a mio modo di vedere, è stata una notizia. Una bella notizia. E poi, vedere in pochi minuti la trasformazione del negozio. Sai, nell’articolo non l’ho citato, ma, non so se hai, avete presente, alcuni teatri……..pur di non avere lo stesso spettacolo per un mese intero, hanno un altro palco dietro, nascosto e uno sotto, nascosti, che, a seconda del giorno, pomeriggio, sera, cambiano……….e così gli spettacoli sono due o tre, in contemporanea. Bravissime davvero. E poi, tutto buono. Davvero.

      Mi piace

  4. Un articolo bello che invoglia. Sono di Brescia, ma ho in programma di trascorrere un weekend a Torino. Ho preso nota di indirizzo, numero di telefono ed e-mail. Buon compleanno, Serena. Un saluto ad Elena e Romano. A presto. Giuseppina D’Amato.

    Mi piace

    1. Grazie. Sono sicuro che ti troverai bene, qui, a Torino e alla Sida, per una colazione o pranzo o più colazioni e più pranzi per più giorni. Sono sicuro che Elena e Serena sapranno accoglierti nel miglior modo possibile.
      un saluto e grazie, Romano

      Mi piace

  5. L’idea della mail per pranzo con menu davvero stupenda e innovativa. I miei complimenti alla famiglia Sida che contribuiscono al rinnovamento di questa città!.

    Mi piace

  6. Oltre che un posto accogliente e dove si mangia bene, la pasticceria Sida, e’ un luogo di “incrocio” tra una scommessa, quella dell’innovazione, che si incrocia con il meglio della tradizione. SI incrocia, complementarita’….

    Mi piace

  7. Bel pezzo, davvero, scritto e sentito. complimenti. Un augurio ad Elena e Serena che hanno saputo coniugare tradizione e innovazione. Una bella idea. complimenti. In molti qui vi conoscono e sanno ll vostro lavoro e delle generazioni precedenti. In molti mi hanno chiesto questa novità..bella davvero.

    Mi piace

  8. Torino è anche città del “gusto”. È inoltre interessante trovare in un articolo riferimenti a Simone Weil e Bonhoeffer, due identità forti della cultura sociale. Declinarli cioè nella vita quotidiana, attraverso associazioni che ne nobilitano il pensiero, dove il senso comune acquista significati nuovi tesi a valorizzare il ritrovarsi e l’aggregazione. Si diventa “tradizione” quando alle realtà dei luoghi si abbina l’idea di “servizio”, di eccellenza, di buone consuetudini, dove qualità dell’offerta ben si combina con accoglienza, creando quel clima giusto che conferisce al luogo familiarità, discrezionalità, appartenenza, insomma quel di più che ci fa sentire come a casa.

    Mi piace

  9. ciao Romano,ad alcuni miei compagni quest’articolo è piaciuto molto e quindi ti volevo fare i complimenti anche a nome loro. 😉 bellissimo l’accostamento “rotonda/mare/amore” …. di nuovo complimenti da tutti noi :)ps. Ci manchi tantissimo, manca quel modo garbato nel dire le cose e quella sensibilita’ attenta e discreta per ciascuno di noi. E’ vero, si dice spesso che non siamo ascoltati e quando avevamo trovati un punto di riferimento sei andato….e questo ha lasciato un vuoto, come capita sempre quando i migliori…..ciao, Romano….se ci riesce andiamo alla Sida da Elena e Serena. Ora nel quartiere e circoscrizione sei davvero un mito.

    Mi piace

  10. grandeee…. bellissimo articolo ,ma soprattutto buonissimi i pasticcini!li ho assaggiati oggi e sono una bontà ,grazie del “consiglio”!continua cosii , ti porgo i saluti dalla barista (tu sai chi è) ciaoooo romanooo

    Mi piace

  11. ciaoo romano ,come va?? ho letto l articolo e come tanti altri e pieno di metafore spettacolari,davvero complimenti! per scrivere delle cose cosi ci vuole una grande testa 😉 ho una domanda da farti: sei da solo a scrivere questi articoli,o siete piu blogger( giornalisti)? se lo siete ,dove scrivete ? almeno posso seguirvi anche nel cartaceo ,visto che mi viene piu facile! spero tanto che prendi in considerazione la mia mail e che mi fai sapere!Anche se mi sono fatto l’idea che fai tutto da solo. Cosi ti abbiamo conosciuto, idealista e rivoluzionario nel senso di fare bene il tuo lavoro.Dimmi se indovino. grazie mille …..ciao

    Mi piace

  12. ciao. Tutto da solo. Dopo il lavoro. Innazitutto non mi devono mai mancare i giornali e settimanali. Una buona e vasta informazione, sempre. Pazienza se con i tempi che corrono…..ma qui sul blog ho scritto come è scandita la lettura dei quotidiani con gli inserti. Internazionale ed Espresso poi sono costanti. E letture che normalmente compro nelle solite librerie. Alla Giunti poi, Massimo fornisce utili e attenti consigli a tutti tenendo conto degli interessi e sensibilità di ciascuno. Ovviamente non bado in questo settore a spese. Stringo su altro. Sulla cultura nessuna cura dimagrante. Poi, massima attenzione a molto e ritorni con le persone incontrate. Insomma, mai cannibalizzare la persona e la notizia. E questo accorcia le notti, ovviamente, e talvolta anche i pranzi, o li elimina proprio. Pero’ il tutto da gratificazione. Di tanto in tanto qualche viaggetto per scrivere per la rivista…..Ecco, chi mi ha dato spazio è la rivista Maria Ausiliatrice…mi fa piacere che pubblichi articoli del blog. Chi lo avrebbe detto? Il mare, il sole, i ricordi, le speranze e altro fanno il resto…..certo al mare ci tornerei anche questa notte ma….E già….. Poi lo studio, una costante fissa con la speranza di vedere prima o poi buoni risultati. Insomma cammino cercando sempre l’estate nel cuore anche se talvolta piove e quando capita, anche queste mi trovo a raccoglierle……….da solo.

    Mi piace

  13. Oggi, si mangiava queste belle cose……Ecco la mail.

    Buon giorno, in elenco il menù di oggi

    Risotto ai carciofi
    Coniglio al forno
    Tortino di verza alla valdostana
    Broccolo romano
    Coste
    Verdure miste al forno

    Saluti Elena

    Mi piace

  14. Ciao Romano, complimenti per l’articolo e per avermi fatto conoscere la pasticceria Sida oltre che per aver dato spunto alla Stampa di far conoscere ai propri lettori la pasticceria Sida e i suoi bravi gestori. Ottima anche a mio avviso l’idea del menu tramite email – un modo originale e innovativo, sia per fidelizzare i clienti, sia per avere in tempo reale (visto che oramai si può fare sul proprio telefonino il redirect della mail) il menu offerto. Ad maiora!! Un caro saluto daniele.

    Mi piace

    1. Buon giorno sono Elena della pasticceria… oggi proponiamo: lasagne co pasta fatta in casa, riso venere, carciofi ripieni, pollo al curry, flan di verdure, peperoni al vapore, patate al forno. Per chi vuole venire a trovarci mi mandi la mail con ora e preferenza di cibo… e-mail: elena.mangiardi81@gmail.com
      Vi aspettiamo!!!!
      Elena

      Mi piace

  15. Buon giorno…. anche oggi vi elenco il nostro menù
    risotto alla milanese con brodo di carne
    involtini con toma e crudo
    cavolfiore in salsa monray
    stinco al forno
    purea
    coste

    saluti Elena

    Mi piace

    1. Buon giorno a tutti… per finire la settimana oggi elenco il menù. .. rigorosamente di pesce oggi!!!
      penne salmone e gamberetti
      rana pescatrice in umido
      nasello alla livornese
      polpettine di riso
      verza
      insalata di patate

      buon appetito!!!!!

      Mi piace

  16. Ho ricevuto la mail e avendo un pochino di tempo ho deciso di mangiare, oggi,qui, alla Sida. Mail, scelta e decidione tra un bel pi’ di bonta’ che fuoriuscivano dsllo schermo dello.smartphone. Come semore gentilezza e cordialita’ all’ordine del giorno. un giro veloce. Un quaderno. Moleskine dove chi passa da wui lascia un suo pensiero. Dulla giornata, sul cibo, su qualdiasi pendieri avvolge chi entra. In tema, ovviamente. Dimebticsvo…risposta veloce e prenoto un posto. Non mi interessa dove, mi interessa un posto dove poter assaporare ottimi piatti in tranquillita’. E allora, riso, tortino e …….era tutto semplicemente buono. Grazie “Sida”.

    Mi piace

  17. Felicita’ e’….. vedere questo articolo sulla carta stampata, oggi, sulla rivista colorata. Felicira’ è consegnarla in pasticceria e vedere la felicità dei proprietari e dei clienti leggerlo con attenzione… felicità è quando vedi chi gradisce l’impegno e il sacrificio che c’e’ dietro ogni attività…. ora una nuova” battaglia”mi aspetta, forse difficile ma non impossibile. Provarci. Per un nuovo capolavoro. Senza se e senza ma

    Mi piace

  18. devo essere sincero : a Valdocco, Maria Ausiliatrice, a Tori o gira un sacco. di gente in questo periodo e vedere gente con la rivista tra le mani a leggere l’articolo sulla rivista mi ha fatto enormemente piacere… hai gente vicina che si chiede dove e’ la pasticceria Sida e poi… “ma chi è questo blogger? “

    Mi piace

  19. Non si fa menziona alcuna dell’indirizzo mail a cui chiedere il menù per pranzo… Non essendovi un sito internet di riferimento sarebbe gradito conoscerlo.
    Grazie”ben gentili”

    Mi piace

  20. Gli orari di questi giorni della pasticceria Sida?Abbiamo ritrovato il numero dell’articolo che hai scritto per i Salesiani!Bellissimo. Un saluto alla Fam. Sida e un abbraccio alle ragazze.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...