Archivi tag: corteo primo maggio

Buon 1 Maggio 2016

Torino 1 5 2016 foto Borrelli RomanoBuon primo maggio, anche se bagnato. Sotto la pioggia, bloccati, corteo monco, diviso. Qualcuno ha deciso che un pezzo non passa. Siamo fermi. Alcuni distanti da me hanno subito anche “carezze” e attenzioni da non poco. Che dire? Non so proprio…Aspettavo questa giornata dall’anno scorso.Siamo qui. Chi canta “Bella Ciao” e chi “Resistenza”. Mancano le parole per poter scrivere qualcosa. Dopo esser stati fermi per un po’ di tempo (incalcolabile) finalmente un varco si apre e via Roma torna libera. Liberta’ di “camminare” e poterstare nel corteo ripristinata. Avevo voglia di rivedere vecchi compagn* e amic* di lavoro ma parevo impossibilitato a cio’. Anche recuperare via Po o indietreggiare verso piazza Vittorio pareva impossibile. Incontro Juri e Luigi Saragnese e amic* di vecchia data. Scambiamo opinioni. Poi ci perdiamo. Davanti un accenno di “alleggerimento”. Ora tutto riprende come avrebbe dovuto essereTorino. Corteo.1 5 2016 foto Borrelli Romano.20160501_114013. Passano i primi poi i secondi….verso le 12 si raggiunge piazza San Carlo.

 

1 Maggio

Torino 1 maggio 2015. Piazza  San Carlo. Foto, Romano Borrelli

Torino Valdocco.2.5.2015 foto Borrelli RomanoE così è passato anche il primo maggio…….solo un affacciarsi……..Qualcosa aveva tolto anche l’entusiasmo di scrivere due righe.  Forse la mancanza di chi doveva essere presente e invece manifestava la sua assenza. Lavoro, dove sei finito? Una giornata un po’  sottotono, forse, con una strana sensazione addosso, quella di essere stato un tantino “ingabbiato”  lungo il breve percorso, o “incappato” come molti tra “cuscinetti” blu, ora per strada ora sotto i portici di via Roma. E così, un salto dalle parti di Valdocco dove era di scena la storia.

Un caffè, la colazione, senza mail, presso la pasticceria Sida. Tra i giornali, il profumo della rivista sul bancone che si confondeva con profumi migliori, provenienti dalla pasticceria. Sfoglio la rivista e……………….sorpresa, l’articolo scritto tempo addietro. Sul bancone una moleskine. L’afferro, scrivo due pensieri…..

ps. In un periodo dove tutto corre velocemente, un pensiero a Senigallia, un anno dopo l’alluvione.