Archivi categoria: Comunicati Stampa

Gara poetica a eliminazione diretta

locandina 8 IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA POESIA
GARA POETICA AD ELIMINAZIONE DIRETTA
CONDUCONO LA GARA PATRIZIA CAMEDDA E ENRICO MARIO LAZZARIN
21 MARZO 2015 20.30
TORRE MEDIOEVALE
PIAZZA VITTORIO VENETO – SETTIMO TORINESE
coordinamento Patrizia Camedda
organizzazione Artistica e ideazione

 21 marzo 2015 dalle 18.00 alle 19.00

 22 marzo 2015 dalle 14.30 alle 18.30

Ragionamenti di senso sulla dematerializzazione dell’Arte

Con TESTI di E. M. LAZZARIN Associazione Culturale Due Fiumi E. M. Lazzarin

Locandina Gara Poetica ad Eliminazione Diretta

RegaLibri nella Circoscrizione 7 di Torino

COMUNICATO STAMPA

CAMPAGNA “REGALIBRI”

A SOSTEGNO DELLE BIBLIOTECHE

DELLE SCUOLE PRIMARIE

DELLA CIRCOSCRIZIONE 7 di TORINO

Raccolta di libri tra i cittadini dal 3 al 27 febbraio

regalibri

Regalibri delibera

Giuseppe Torre da 80 anni sacrestano a Maria Ausiliatrice

Torino, 21 febbraio 2014. Eccovi – come promesso – il bel racconto del Nostro “Sig. Torre” nella odierna edizione de La Stampa scritto dalla giornalista MARIA TERESA MARTINENGO.

Da Ottanta anni sacrestano a Maria Ausiliatrice

Torre GiuseppeNovantotto anni appena compiuti e poco meno di ottanta trascorsi a prendersi cura della Basilica di Maria Ausiliatrice ogni giorno. Una vita speciale, quella di Giuseppe Torre, di Villafalletto, classe 1916, coadiutore salesiano (laico con le stesse regole dei sacerdoti), spesa nella cittadella di Don Bosco, vista mutare nel tempo come pochi altri.
Gli auguri del sindaco. Ieri Torre – gentile, entusiasta, sempre pronto all’aiuto – ha ricevuto gli auguri del sindaco.
Glieli ha portati un giovane amico, Romano Borrelli, che ha segnalato a Fassino un torinese schivo ma importante per l’impegno dedicato a uno dei gioielli della città, la basilica di Valdocco. «Torino si rispecchia anche in anonimi portatori di dignità e solidarietà che hanno contribuito a farla diventare la nostra preziosa Torino», ha scritto il sindaco, che ha definito Torre «persona fuori dall’ordinario, attenta e sensibile». …

 

Ieri, 20 febbraio, riportato il saluto del sindaco di Torino  Piero Fassino a Giuseppe Torre,  su TorinoClick:

auguri-a-giuseppe-torre-gentile

Presentazione al salone del libro di Torino del volume Arruzza – Storia vera di un vero artista

Riporto di seguito la recensione, trovata nel web, di un libro che mi ha incuriosito. Infatti, mentre ero al salone del libro di Torino, passando vicino allo stand della regione Calabria, e attratto dalla alta presenza di pubblico che assisteva alla presentazione di un volume, mi sono soffermato ad assistere a parte di essa, e essere stimolato a comprare il libro. Libro gradevole, autentico, scorrevole, vero che insegna – con i valori autentici che il protagonista ha nel suo carattere impressi – attraverso le varie vicissitudini della vita, come il perseverare e l’inseguire i sogni a volte paga.
Così come è successo a Mike Arruzza, considerato oggi dalla critica il più grande pittore contemporaneo della Calabria, e forse oltre la calabria.

 

Calabria e vibonese, delle eccellenze, protagonisti al XXV Salone internazionale del libro, al Lingotto Fiere di Torino – spazio espositivo della Regione Calabria -, dove, sabato scorso (12 maggio 2012) è stato presentato il volume “Arruzza – Storia vera di un vero artista“, opera prima del giornalista Pietro Comito, pubblicato da “Città del Sole Edizioni”, tra i 23 editori calabresi presenti alla manifestazione. In uno stand regionale curato dal direttore di “Bottega editoriale” Fulvio Mazza e dal responsabile del Sistema bibliotecario regionale Gilberto Floriani, si è registrata la partecipazione dell’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, del patron di Città del Sole Edizioni Franco Arcidiaco, dell’autore Pietro Comito e di Mike Arruzza, affermato pittore dasaese, dall’inconfondibile tratto che richiama lo stile di Caravaggio e Mattia Preti, tra i più importanti contemporanei, protagonista del libro-biografia ispirato alla sua vita. Dopo l’introduzione di Gilberto Floriani, parola a Franco Arcidiaco, che ha definito il libro “un’opera che offre molti esempi della Calabria migliore, quella fatta di arte, cultura e valore che, a causa dei fatti di cronaca e sangue, viene spesso ignorata. E, tanto il maestro Arruzza, artista di livello nazionale ed internazionale, quanto l’autore, giornalista che seguo e stimo da anni per sua la professionalità, costituiscono 2 tra le espressioni più positive della nostra terra“. La pubblicazione è stata molto apprezzata dall’assessore Caligiuri che, raccontata la conoscenza casuale, anni fa, del maestro Arruzza, ne ha esaltato l’alto livello di “artista che rende onore a questa terra“, ringraziando “Pietro Comito, per aver voluto raccontare la stessa terra e “Città del Sole”, esempio virtuoso, in un contesto nel quale si sfornano troppi libri, molti dei quali, in verità, si potrebbero evitare“. All’autore il dettaglio dell’opera, identificata come “una biografia romanzata che, avendo sullo sfondo il dipanarsi di tutto il ‘900, narra la storia di un pittore di calibro, offrendo ai lettori un racconto autentico, fatto di sacrificio, riscatto, sogni inseguiti, infranti e realizzati, delineando la figura umana di un’importante personalità che anche il grande pubblico mi auguro impari a conoscere“. Scritto con tecnica scorrevole e fruibile a tutti, il Mike Arruzza a sin. Pietro Comito a destravolume racconta la vita dell’artista sin dalla nascita, in una modesta abitazione di Dasà, piccolo centro segnato dall’emigrazione che spettò anche al padre di Mike, eroe della Grande guerra, andato a cercar fortuna negli Usa. Infanzia vissuta in un contesto lontano dalla modernità, Mike studiò a Roma, prima di emigrare a Milano, dove si cimentò in vari campi: attore comparsa, aspirante cantautore, discografico, garzone in un’argenteria. Fino alla scoperta del suo straordinario talento di pittore ed al ritorno nella propria terra. Il tutto contenuto in una storia carica di emozioni e ricordi, che attraversa un secolo intero, i suoi pregi e le sue contraddizioni: le 2 guerre, l’ondata migratoria, i favolosi anni ’60, gli usi ed i costumi di una terra che, dopo tanto peregrinare, l’ha richiamato a sé. Commosso, anche per la presenza di alcuni compaesani residenti a Torino, Mike Arruzza a stento è riuscito “a descrivere la gioia per aver ricevuto quest’omaggio e per essere nella prestigiosa vetrina del Salone internazionale del libro. Questo momento mi lascia un’impronta profonda dentro, come quella che mi sforzo da anni di imprimere in ogni mia opera“. Insomma, “storia da leggere – la chiosa di Arcidiaco – che racconta un frammento della migliore Calabria“.

Valerio Colaci

Referendum del 12 e 13 giugno 2011: andiamo a votare

Referendum 12 e 13 giugno 2011
Non tutte le febbri sono la conseguenza di uno stato di malattia. Per esempio ci sono la febbre degli innamorati o quella della crescita che non sono per niente malsane.

Dal giorno dopo la manifestazione delle donne del 13 febbraio “Se non ora quando” questo paese ha cominciato pian piano a crescere. E la febbre è salita. E non si tratta di questioni politiche legate ai partiti. Ma di dignità.

Ora che la febbre è cresciuta non è proprio il caso di correre a prendere la tachipirina. Il lavoro iniziato dalle donne il 13 febbraio non è finito. Va completato il 12 e il 13 giugno ai referendum.

Il mio piccolo contributo in proposito è di aver curato un romanzo di un giovane autore sul tema dell’energia. Uno di quelli che non si vedono in tv, ma che vale la pena leggere per non farsi passare la febbre. Si intitola ENERGY FEVER. Appunto.

E’ un romanzo breve in forma di pdf che ci aiuta a riflettere se andare al mare oppure no i giorni delle votazioni.
Ed e’ GRATIS scaricabile QUI: Energy_Fever

Mauro Sandrini

 

PAOLO FERRERO A PORTA 2.0 – SPECIALE ELEZIONI AMMINISTRATIVE

PAOLO FERRERO A PORTA 2.0 – SPECIALE ELEZIONI AMMINISTRATIVE – 18.05.11 (su YouTube in HD)

Da: FedericaPezzoli | 19/mag/2011
Paolo FERRERO – segretario nazionale PRC – FdS a PORTA 2.0 SPECIALE ELEZIONI AMMINISTRATIVE. L’evento trasmesso in diretta streaming il 18maggio 2011
su: Federica Pezzoli’s channel
anche su YouTube in HD. PORTA 2.0 dalla fabbrica di Mirafiori alle fabbriche virtuali del web. Il nuovo appuntamento politico del segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista potete seguirlo su Ustream FEDERICA PEZZOLI’S CHANNEL: http://www.ustream.tv/channel/federica-pezzoli-s-channel
Oscurati dai media Rai e MediaSet i comunisti si aggirano per la rete! PORTA 2.0 è un progetto ideato, realizzato e prodotto da Federica Pezzoli’s Channel

Appello al voto di Paolo Ferrero alla Federazione della Sinistra e perché!

IL VOTO ALLA FEDERAZIONE DELLA SINISTRA VALE DOPPIO!
“A Torino si corre da soli in quanto il Pd si è inchinato di fronte ai diktat di Marchionne … Il voto utile è quello alla Federazione della Sinistra …”
Video molto interessante:

Spot elettorale della Federazione della Sinistra per le amministrative 2011

Simbolo Federazione della Sinistra

Nel video seguente lo spot elettorale della Federazione della Sinistra (Partito della Rifondazione Comunista, Partito dei Comunisti Italiani, Socialismo 2000, Lavoro e Solidarietà) per le amministrative 2011:

http://www.federazionedellasinistra.com

Bossuto candidato sindaco Torino: ma quale par condicio?

Presentato dall’Osservatorio di Pavia il resoconto dello spazio dedicato dalle emittenti locali e dal Tg3 del Piemonte, tra il 16 e il 29 aprile, a ciascun candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative. Preoccupanti i dati del monitoraggio che fanno rilevare come Juri Bossuto, candidato per Federazione della Sinistra e Sinistra Critica, sia stato del tutto oscurato dal Tg regionale (0 secondi in 13 giorni) e che dimostrano come la legge sulla par-condicio sia ignorata anche dal servizio pubblico.

Sono solidale con la protesta degli “oscurati” Fassino e Musy – dichiara il candidato sindaco – che sono stati in video solo 275 e 250 secondi e infatti mi aggrego al loro appello per garantire pari opportunità di accesso a tutti”.

“Prendo atto dello scarso interesse riservato a me e alla coalizione che rappresento ma la freddezza dei media non è sufficiente a intaccare l’entusiasmo e l’impegno con cui stiamo portando avanti questa difficile campagna elettorale”.

“Con la stessa passione siamo pronti a confrontarci in Consiglio comunale per sostenere un’idea di Torino più giusta, aperta e tollerante, rappresentando le istanze dei lavoratori e dei soggetti più deboli, dando voce a chi difende i beni comuni a partire dall’acqua, a chi rifiuta la TAV, il nucleare e la guerra o, giustamente, esige più moralità dagli amministratori pubblici”.

Torino, 6 Maggio 2011

Fonte: Juri Bossuto candidato Sindaco di Torino