Caro sig. Ministro dell’istruzione….

Si poteva…Signor Ministro. Per una traversa o palo che si voglia considerare, non ho portato in rete un goal che avrebbe significato per me, la qualificazione ai mondiali di calcio, ovvero l’accesso all’orale per diventare docente di A046.Si poteva prevedere la sufficienza come requisito “sufficiente,” per accedere all’orale della classe di concorso A046, e invece è stato deciso il 70. Sono uno di quelli che per una sola domanda non ha superato il tanto agognato concorso bandito. Iscritto nel luglio 2020, ricordo la trafila per accedere. Una laurea, il piano di studi non sufficiente per alcuni crediti (meglio, c’erano ma la disciplina non era esattamente quella richiesta (avevo diritto costituzionale italiano e comparato che era opzionale a pubblico durante il corso di laurea ma non per il concorso. Avevo tributario ma non commerciale. Ho dovuto provvedere a quelli e ai 24 cfu richiesti, provvedere a quei 2 esami, da 12 crediti ciascuno e ancora, e ancora e ancora che non sto a scrivere. Ora, ogni notte, benché sia passata una settimana esatta dall’esito, sogno e immagino quella sola domanda mancante ma che era un compito sufficiente e oltre per superare lo scritto e accedere all’orale. Se non sono sogni, meglio, incubi, per una pagina finale non scritta, è un bus quotidiano che mi rinnova il dolore: il suo numero infatti è identico al risultato ottenuto nella prova. Non posso farne a meno di salirci, l’alternativa è recarmi a scuola-casa a… piedi. E a piedi ci son rimasto, dopo tutta la strada e le scarpe consumate per giungere alla partecipazione del concorso ordinario.. Esami, lauree, cfu. Anni di studio e studi e rinunce. E ora? Sogno infranto. Chi ha fatto palo o traversa? Direbbe Fantozzi aggrappandosi ad una finestra in uno dei suoi bei film. E scopro che quel cazzotto l’ho beccato io, poi. Perché stabilire 70 dato che, per me, la strada per il concorso straordinario non è fattibile? Come dire: “per te, mister concorso finisce qui”, un pochino come lo era per te miss Italia finisce qui. Insegno inoltre da anni su altra classe di concorso dove “niente di nuovo all’orizzonte”. A piedi anche qui. Peccato. Quanto rammarico per quella domanda. Ma perché, cari ministri, caro ministro, quel 70? Mi serviva, ci ho creduto, ho studiato. Si poteva prevedere 60 e invece… Ora appartengo ad un gruppo numeroso, che ha fatto palo o traversa, e che si è beccato un cazzotto. Mi sento come quel lottatore esposto a Roma, museo Massimo, a due passi dalla stazione Termini.

chissà.. devo continuare a tenermi questo dolore?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...