19 dicembre 2021

Una colazione incorniciata da fette di panettoni, pandori, fiocchi, nastri, paste di ogni tipo, salatini e spruzzate di zucchero a velo come una sorta di nevicata che rende il tutto ancora più magico e dolce, il tutto mentre spazio i miei occhi ora a destra esinistra e sorseggio il mio cappuccino nel rito domenicale della quarta domenica di Avvento, in una pasticceria a due passi da casa (Sida), dove la tazza è il mare o l’oceano e la fetta di pandoro una barchetta in procinto di esplorare il mondo, come nelle fantasticherie dei piccoli. Un’agenda sulla mensola, pagine bianche, l’inchiostro, i pensieri e le parole, una pagina del calendario, fissa il tempo al 19 dicembre. Prendo la penna, comincio a scrivere:

” Se hai un sogno credici, e fissa una stella…parla meno e fa spazio al silenzio….”

2 pensieri riguardo “19 dicembre 2021”

  1. In questo Natale sono meno disposta a “sognare” purtroppo… forse il Covid che continua a imperversare…ti mando una mia poesia per questo tempo e un abbraccio!

    di nuovo

    resteremo nel tempo
    con le nostre mascherine
    nelle foto di famiglia
    e faremo la storia
    anche se ignoti
    portatori di virus
    nei corpi allarmati.
    Come trovare la vita
    al di là della morte
    non sappiamo.
    Ed è Natale.
    Seconda stella a destra
    che guida il cammino…
    è lontana lassù.
    Non viene un Gesù
    a salvarci dai nostri
    languori
    nei cuori.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...