Thyssen

Lascio alle mie spalle il Rondò della forca, e Valdocco, rasentando il muro di corso Valdocco ed il murales che ricorda le vittime del rogo Thyssen. Quanti anni sono già passati, e sembra ieri. Mi soffermo a lungo, lo riguardo, ne leggo i nomi, ad uno ad uno. Un pensiero, prima di riprendere la breve camminata, verso il centro, lasciandomi inghiottire dal freddo, dalle luci, di un periodo senza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...