30 giugno 2020

20200630_183151E così, anche giugno, toglie il disturbo lasciando il posto ad un luglio che per quanto bene “ti voglia vedrai non finirai…”con un ma, che non si sa come comincerà, lui e che ne sara’  dei suoi fratelli piu grandi e allo stesso tempo piu piccoli, o corti, in fatto di luce, agosto e settembre.  Purtroppo “la bella estate”, quella fatta di libertà, treni, zaini da fare e disfare, occhi nuovi, mete e tutto il corollario,   quest’anno sarà  un libro pieno di incognite, senza mete e pochi viaggi, ma molti libri nello zaino, dato che le vacanze, “chissa’” che fine faranno e se avrannoun inizio. Esami di maturità in corso ma molte incognite sul dopo. Vedremo che “sarà,  che sarà,  che sarà…”. A proposito di libri, ne ho trovato un altro su Raffaello. Il periodo mi piace, molto, forse di “frattura”, fra un prima e  un dopo Raffaello ma mi affascina quella Roma, con le sue botteghe, fazioni, artisti, letterati, in un crescendo, in un divenire. In attesa di capire se…a Roma, alle Scuderie del Quirinale, ci sarà  posto anche per me. Prenotazione permettendo.