29 luglio: santa Marta

L’asfalto è lucido,  sembra bagnato.  Alle 13. 12,  il dislpay oltre la “rotonda” stradale che unisce Settimo Torinese a Torino ci informa che e’ il 29/07/2018 e che in quel “fazzoletto”di cittadina ci sono 37 gradi e  poi 38. La palina del bus 49,  fermata “Centro Sportivo” di Settimo,  direzione Torino,  segna che il bus passerà da qui alle 13. 21. Per non perderlo arrivo prima.  Come molti altri,  in uscita da un ospedale,  chi per trovare parenti,  chi amici,  in una domenica del Signore che ricorda Santa Marta.  Non lo vedremo,  in gruppo, appollaiati come tanti turisti giapponesi sotto la pensilina, un po’ di lamiera e qualche cespuglio, almeno fino alle 14. 06. Nessuna indicazione sul perché del ritardo. Chi ha un dispositivo  “app” sul cellulare informa il gruppo in attesa che l’arrivo “scivola” via dalle 13. 56 alle 14. 05. Uno dietro l’altro,  come tanti vagoncini di un treno,  ci giriamo e avvisiamo il nostro vicino. Quasi un’ora di attesa mentre dall’altra parte,  direzione Settimo,  ne passano due,  di bus. Una volta saliti,  e giunti a Torino,  in via Bologna e fino alla rotonda, un tempo luogo della stazione Dora,  il bus si riempie fino all’inverosimile. Ci vorrebbe un autosnodato per contenerci tutti, con mercanzie varie a corredo. Il bus ad ogni fermata tossisce,  espettora. Nessuno sciroppo potrà rimetterlo in sesto. Almeno nell’immediato. Al suo interno-inferno,  è  un festival di profumi.  Le macchinette azzurre “bip” restano “disoccupate” o “sottoutilizzate”.  Il pensiero corre alle rilevazioni: se ci saranno delle “contabilità” su quanti clienti hanno usufruito (e prendono,  perché  oramai è  un po’ di tempo che uso questo bus,  mentre prima identica sorte,  in alcune fasce orarie, accade per 3-16 tra rondò della forca e ospedale Maria Vittoria) del passaggio- bus,  la macchinetta potrebbe “dirci”: pochissimi! Un brivido caldo  corre lungo la schiena: e se dovessero tagliare le corse ulteriormente perché non giustificate dagli utenti? Gia’…. Un tempo erano gli omini Doxa a segnalare entrate e uscite e contabilità… quando la tecnologia era lontana e vicina da venire.   E quindi corse e passaggi. Oggi dovrebbe essere questo affarino blu a rendicontare. Mi piacerebbe verificare quante persone oggi su quel bus sono state contabilizzate e smentire.  Forse sarebbe il caso di mobilitare il personale gtt… forse… Cosi da cominciare a capire che sono piu adatti i bus doppi. Avere dei bus migliori, senza tosse,  sani e robusti,  costituzionalmente,  tutti,  ognuno come puo’,   paline con orari esatti, aria condizionata…. E pensiline e panchine per anziani,  in attesa.

Ps. Ultima considerazione. Anche  le “pipinare” di Pasolini bell’Italia anni ’50,  Roma, si preoccupavano del biglietto.

Oggi,  Santa Marta…. qualcuno indicava la giornata di oggi come la più indicata per andare alle urne…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...