Al voto

Oggi è il giorno delle elezioni. Oramai la giornata scivola via, lentamente, verso la chiusura delle urne; a sera, guardando all’interno delle scuole, attraverso le inferriate, le finestre e ogni sorta di divisorio, e dopo aver oltrepassato con la vista, corridoi e porte di quelle che sono classi e sezioni, la coda degli elettori, scheda alla mano, è impressionante. Come lo è stato vederla in mattinata: una cosa che non si vedeva, a mio parere, da tempo. Elettori, giornali in mano, e rabbia, tanta, scambiata in quelle parole di circostanza col vicino di turno,  in attesa della chiamata di uno scrutatore: “Uomo-Donna, avanti”. Carta di identità, scheda e deposito cellulare, come a scuola, e via alle nuove regole del seggio. Questa mattina, inizialmente, avevo pensato fossero state proprio le nuove regole a creare traffico tra i corridoi delle scuole,molte, a sentire amici e conoscenti. Ora, presumo che gli indecisi abbiano ricercato motivazione, scheda e voglia di partecipazione in zona cesarini. In attesa dei primi exit-poll ricordo quando la passione era davvero molta, con le notti insonni tra Mentana, Vespa e altro…e al mattino poi, all’Università o al lavoro. Ricordi di pomeriggi passati nelle sezioni a firmare registri, spille degli altri in evidenza sul colletto, passione, nel cuore per altri. Questione di passione e di politica. Siamo tutti un po’…Calvino, in una giornata da…”scrutatore” e non solo.

2 pensieri riguardo “Al voto”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...