30 Ottobre

20171028_184557Su Torino ancora nessuna nuvola all’orizzonte. Dalla val di Susa le notizie non sono buone: ” brucia molto, ancora. Brucia dentro, tutto questo dolore. Grigio, smog, aria “pesante”, un’auto brucia lentamente, avvolta dalle fiamme, in via Principessa Clotilde. Si soffoca, qualcuno cammina e va in bici munito di mascherina. Si fermano, scrutano in direzione dell’auto e su, in alto, in cielo, oltre, verso le montagne, dove il Piemonte brucia. Qualcuno chiama i vigili del fuoco. L’aria, quella rimasta, diviene irrespirabile. Plastica, fumo, occhi rossi, lacrime. Le sirene in lontananza si fanno  sempre piu’ vicine. Qualcumo urla dai balconi intimando a tutti di allontanarsi da quei pressi.

Le fiamme la divorano, lentamente. Recupero la via del ritorno. Ho un libro sotto il bracio,  appena riletto, Fontamara, di Ignazio Silone. Ripenso a Berardo Viola e ai soprusi di don Circostanza e l’Avvocato Pazienza. Sopra di me, una danza di Luci. Luci d’Artista sopra la testa, che fa 20 anni. Le luci della farmacia e  il verde illuminano la pallina, del bus, del 46, verso Mappano, che come comune cerca una banda. Altra storia. Altra musica. La pasticceria Sida sta per tirare giù le serrande. Un’altra giornata di lavoro volge al termine. Branduardi in sottofondo: ” dopo domenica è lunedi’”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...