22 Settembre

La città dorme. Il buio della notte inghiotte le poche anime vaganti. Le luci dei palazzi illuminano i pochi viandanti.L’alba ancora non si distende né si stropiccia. Solo gli occhi lo fanno. Un bus al volo, un treno che vedi come sopra, e il secondo giorno di scuola si presenta all’appello l’autunno. Lo percepisci infilando le mani nelle tasche di ciò che solo pochi giorni fa ancora non c’era. Spolverinini e giubbini esibiti in vetrine personalizzate, il verde lentamente lascia il posto al giallo e nell’aria incede un profumo di castagne.