Ancora esami

Corre e correva il 30 giugno. Scuola. Oggi per la par codicio, ho deciso di continuare ad interpretare il ruolo  del supporter per i maturandi, completando cosi il giro iniziato  ieri: scarpe ai piedi, metro e direzione school. “Ci potrebbe essere sempre qualcun* che ha bisogno di un sostegno di una pacca sulle spalle, di ultime domande alle quali bisogna pur trovare risposte” ho pensato fra me e me.  Silenzio. “Qui si sta facendo la storia”. Bisbiglii..Paure. Tensioni.Gioie. Si e’ arriva sempre tardi anche quando e’ presto. Domande. “Quanto amore serve per salvare un amore”? No, no…e’ una mia riflessione. Un po’ come tante altre. L’utimo candidato prima di entrare ancora una volta oltre “quella porta”, e sedersi ancora un’oretta su di una sedia inventariata “provincia di Torino” mi ha chiesto: “prof.mi tiene la giacca pfv? “. Blu, come la mia, come le mie. Camicia bianca, come la mia, come le mie. “Che farai dopo, vorrei chiedere?” Dopo, nel senso dopo tutto questo. E penso stia pensando alle stesse cose che pensai io, nella mia giacca e camicia, come le sue: arrivare a casa, svuotare lo zaino e gettare appunti e tutto il necessario di un anno intero. Come il suo, ovviamente. Nel prenderla  e posizionarla tra braccio e avambraccio mi sono caduti addosso,   un po’ anni, di numeri, di volti, visi, anni…storia, storie, e in questi anche la mia maturita’ sostenuta in un giorno proprio come oggi: il 30 giugno!!!”portavo” giacca pure io…ma non come lui, merceologia e inglese…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...