La banda

DSCN3362DSCN3365Dopo ferragosto, in Salento, in gran parte del Salento, si cambia musica. Bande e feste imprimono alla vita una musica diversa. Note differenti da quelle sparate silenziosamente ma che ti entrano nella testa. Il sistema Italia corre il rischio di perdere altre migliaia di posti di lavoro entro la fine dell’anno. La ripresa esiste, ma, rispetto all’anno precedente, il 2012 quindi, al termine della fiera, è come aver cantato la stessa musica. Questa è la musica che si canta da cinque anni e che ci terrorizza in continuazione. Ma, lasciamo perdere questa musica e concentriamoci sulle bande e sulla musica diverse da quella suonata  malignamente. Bello vedere tantissimi paesini con queste ville, archi illuminati come a Natale, profumi di dolciumi di ogni tipo. Gente accalcata, sovrapposta, di chi si ritrova un anno dopo, ognuno col suo carico e con la sua valigia, di capienza differente, al suo arrivo come alla sua partenza. Panchine affollate come mai. In ogni piazza di ogni paese di questa parte di Sud.