Caronte

DSCN3207Oggi la giornata piu’ calda, almeno fino ad ora, in questo primo mese d’estate 2013. Temperature alte, ancor piu’ quelle percepite causa l’umidità. In città penalizzati gli anziani, alla ricerca di qualche parco con qualche panchina.

Code nei pressi delle gelaterie e delle fontane. Anche i cani boccheggiano. Sul ponte che unisce la Gran Madre a piazza Vittorio, oltre all’effetto frescura causato dal fiume, a stare immobili si  percepisce “l’effetto conchiglia”,   voci, sussurri, sospiri, tenerezze e dolci parole sussurrate appena in altre stagioni.  Le stagioni del cuore.

Dalla parte opposta dei Murazzi, qualcuno prova a telefonare alle fate dei giochi.  Anche con giusti suggerimenti, difficile giocare a biglie o qualcosa d’altro in una spiaggetta artificiale. Di tanto in tanto lo sferragliare  del tram riporta alla realtà: il mare è altrove. E in tema di mare e di spiaggia difficile non immaginare quei tre milioni che sventolano bandiere anticipandone l’effetto mondiale. Osservo il sole e penso ad una poesia, di Pascoli: “Qualcosa di nuovo, oggi, nel sole”.

“Voglio andare a…..Venezia. Trovare l’hotel ideale…” O forse un luogo semplice. Che aiuti a staccare. Forse chiedo troppo? No, non è una pubblicità, ma la giusta mercede dopo un anno tirato davvero alla grande. Un salto in….Salento.

Speriamo, come sostengono in molti, che tra domani e martedì le temperature possano scendere.

A Torino, un caldo davvero insopportabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...