Primo maggio

DSCN3056Il lavoro, grande questione sociale. Un Paese “affondato sul lavoro”, nella giornata che dovrebbe essere dedicata alla festa del lavoro. “Di solo risanamento si muore”, sostengono alcuni governanti. E allora che facciano di piu’. Ossigeno all’economia, “ossigeno” ai lavoratori. Ai disoccupati, cassintegrati, in mobilità. Per quel milione di famiglie prive di un euro di reditto. E stentano in tutto.Per quelle settantamila che hanno perso il posto di lavoro nell’ultimo mese.  A quei cinquecentomila in cassaintegrazione. A quanti, non valorizzati, non aiutati, fuggono da questo Paese. Eppure, “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”, articolo uno della Costituzione, collegato all’articolo 3, che detta il principio di rimuovere gli ostacoli di ogni tipo. 

Con la festa di oggi si deve celebrare la cultura del lavoro, la dignità del lavoro. Lavoro che inserisce il soggetto in una comunità. Tantissimi i significati da declinare con il primo maggio: dignità, cittadinanza, uguaglianza.

Nelle prime ore di governo pensavo si parlasse di piu’ del  lavoro che manca, di creazione del lavoro, sviluppo del lavoro, di persone che non riescono piu ad andare avanti, di stabilizzazione dei precari. Certo, “Lavoro, priorità assoluta, lavoro come grande tragedia”, ma, quali, le indicazioni di dettaglio, soluzioni?  E invece, il mantra: Imu si, Imu no.DSCN3016

Festa Internazione del lavoro, ma con una disoccupazione ferma all’11%. Drammatica la situazione dei giovani: due su cinque a casa. Dopo di  noi solo Grecia e Spagna. In questo quadro, boom delle ricette sanitarie esenti per il reddito, a riprova di quanto sia davvero critica la situazione.  Crisi, tagli, mancanza di lavoro, mancanza di contratti e stabilizzazioni…e allora il pensiero in questa giornata uggiosa, piovosa, noiosa, ansiosa il pensiero è dedicato a chi il lavoro non lo ha e a chi fa fatica e arranca. In tutto. Solo divieti di accesso e divieti di transito causati da queste politiche di austerità.

(Foto. Presentazione libro, 17 aprile, Feltrinelli. Gabriele Polo, Luciano Gallino, Marco Revelli.” Affondata sul lavoro”).

A lato, immagine da “Amore e Psiche”(Torino)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...