Attaccati al tram

DSCN2796DSCN2798

Lentamente si avvicina la conclusione  del 2012 e pian pianino si avvicina il 2013 all’insegna di Paperino. Le ultime notizie di  riportano in continuazione, con toni trionfalistici,  la cura dimagrante nel pubblico impiego senza ricordare che i lavoratori  rimasti  ora espletano funzioni da multitasking.  Solo nella scuola, un segno meno: meno dieci per cento del personale. Povera scuola. E pensare che proprio un 31 dicembre di anni or sono, un grande cambiamento si avviava proprio nella scuola.  Era il 31 dicembre del 1962 e nasceva la scuola media dando così finalmente seguito all’articolo 34 della Costituzione. E vorrei ricordare la vergogna di chi ha lasciato passare nell’indifferenza questi mesi senza stabilizzare quanto dovuto.  “Palle”  di Natale che rimbalzano tra Miur, Mef ecc. ecc. Normali cinque, sei anni di precariato nello Stato? Normale lasciar passare centoventi giorni prima di decidere qualcosa? Terminato un anno, e passate le ultime ore a descrivere giochi d’altalena tra chi “scende” e chi “sale”, tra chi Passera che non passerà, chi torna e si posiziona ai piedi dei Monti, ( chi torna, invece,  a “grande velocità”, senza per questo perdere tempo e occasione a comiziare, con poca voglia di ricordare),  a noi, “umiliati e offesi“, in attesa che si sblocchi una situazione che ormai persiste da tempo………non resta che …attaccarci al tram!

(Tram storico a Torino)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...