Scuola chiusa per sciopero.

Manca ormai tutto………nelle scuole, anche i prodotti per la pulizia. Oggi manca tutto il personale, almeno in una scuola, anche quello precario, che da anni le politiche governative continuano a sfruttare e spremere mascherando con i tagli il mantenimento del servizio. Silenziosamente, “umiliati e offesi”. L’alternativa tra scuola e sicurezza, per tutti, faccia riflettere. Il taglio delle province porti tutti a riflettere su chi graverà la sicurezza delle scuole. I presidi, o dirigenti scolastici, comincino ad alzare la voce, a tutela dei propri lavoratori.

 La scuola ha ritrovato un Cuore grande così…….Tacciano le campanelle d’entrata, e d’uscita.  Un altro mondo, diverso da questo, è possibile. Ho provato un immenso piacere a vedere il portone della scuola chiuso. Troppo facile farsi belli davanti ad un popolo intero, pensando di garantire il servizio penalizzando i lavoratori, estendendone le funzioni e tagliando il personale.

“Voglio uno sciopero grande, che raggiunga anche l’amore. Uno sciopero dove nasca il silenzio per udire i passi del tiranno che se ne vanno”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...