Il mare è servito

Meta di nostalgia inguaribile e desideri.  Posto dove dimenticare molto. Acqua trasparente resa ancora piu’ bella da un sole vivo. Posto ricercato, con acque trasparenti e limpide,  perchè così si vorrebbero i rapporti umani: limpidi, trasparenti, veri, leali, lontani da cupidige, opportunismi, egoismi e “maligni” di ogni “genere”,  e ogni  miseria umana. Maligni che offendono e insultano continuamente con il loro operato e stile…..come “padroni delle ferriere” anni ’50.

“Vago già di cercar dentro e dintorno la divina foresta spessa e viva” (Canto XXVII Purgatorio, risalita).  Dentro:  ricerca  interiore, e non intorno,  e solo un posto così splendido puo’ procurarla e provocarla.  Ricerca che il desiderio evoca, nel cuore, nelle emozioni.  Un luogo così non puo’ che “curare”.  Un luogo non lontano, a volte un palmo di mano, spesso pero’, irraggiungibile. Forse la vita non lo permette, troppo “costretti” in affanni inutili.

Un mare così non puo’ che portarci alla ricerca di qualcosa di unico.

(tra Torre Lapillo e Porto Cesareo, Lecce. Salento).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...