Lettera di Luigi Saragnese per la sua candidatura

Riceviamo e pubblichiamo:

Carissim* compagn*,
vi inoltro la lettera che Luigi ha preparato per la sua candidatura.

Lettera di Luigi Saragnese
Care amiche e cari amici,

il 28 e 29 marzo si voterà per il rinnovo del Consiglio Regionale del Piemonte. Rifondazione Comunista ha dato il proprio contributo in questi cinque anni di governo di centrosinistra per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro dei piemontesi, con la responsabilità della buona gestione dell’Assessorato alla Sanità.

La Federazione della Sinistra, di cui Rifondazione Comunista fa parte, ha sottoscritto con la Presidente Bresso un accordo tecnico che prevede la presenza della lista della Federazione della Sinistra nella compagine che la sostiene, ma nel contempo la nostra autonomia politica e programmatica in caso di vittoria della Bresso. Ciò determinerà, nel prossimo Consiglio Regionale, la nostra assoluta libertà d’azione politica, in coerenza con il programma della Federazione della Sinistra, senza alcun condizionamento rispetto al programma del centrosinistra concordato con l’UDC.

Abbiamo sottoscritto questo accordo tecnico sulla base di due obiettivi di fondo.

Il primo: impedire la vittoria del centrodestra e di Cota, esponente di quella destra xenofoba e razzista che prefigura una pericolosa deriva fascista per la società italiana.

Il secondo: rafforzare la Federazione della Sinistra per renderla capace di rappresentare gli interessi della classe lavoratrice e dei ceti popolari, rilanciare e rafforzare un sistema di servizi pubblici, a partire dai beni essenziali (acqua, energia, trasporti, salute, formazione), alternativo a quello oggi dominante, basato, al contrario, sulla centralità delle grandi opere inutili e dannose, come la TAV.

È in questo quadro che mi permetto di segnalarvi la mia candidatura.

In questi ultimi anni, come forse vi è noto, ho ricoperto l’incarico di Assessore alle Risorse Educative del Comune di Torino. In quest’ambito ho cercato di praticare scelte per le quali sempre mi sono battuto: affermare il diritto allo studio, difendere la scuola pubblica e il suo carattere laico, contrastando le politiche di privatizzazione e di esternalizzazione dei servizi educativi. Questa azione, nonostante i continui attacchi del centrodestra (ma anche in molte occasioni dello stesso PD) è riuscita ad aumentare l’offerta di posti negli asili nido attraverso l’apertura di nuove strutture con personale comunale, ad assumere a tempo indeterminato alcune centinaia di educatrici ed insegnanti precarie, a far approvare il nuovo Regolamento Nidi Comunali, venendo in contro alle richieste di tanti genitori di Torino. Sono questi alcuni dei motivi che spiegano la “cacciata” di Rifondazione Comunista dalla maggioranza in Consiglio comunale. Una rottura dovuta alle nostre posizioni critiche sulle scelte dell’Amministrazione in ambito urbanistico, sull’assistenza, sui servizi educativi e sulla proprietà e la gestione delle aziende pubbliche municipali.

La mia candidatura al Consiglio regionale del Piemonte intende riaffermare questo impegno e queste linee di fondo, per contrastare con forza l’attacco operato dal governo Berlusconi e dalla ministra Gelmini alla scuola e all’università pubblica. Il taglio degli organici nell’anno scolastico in corso ha già provocato nella nostra Regione la perdita di 2.500 posti di lavoro per gli insegnanti e per il personale ATA e ha determinato una grave situazione nel sistema scolastico e formativo piemontese, compromettendone il normale funzionamento. Occorre invece operare per una politica di diritto allo studio che preveda adeguate risorse sia per i singoli (gratuità dei libri e accesso ai servizi) sia per le scuole pubbliche. Vanno aumentati i finanziamenti regionali a favore delle scuole pubbliche (statali e degli enti locali) e delle Università statali, diminuendo contemporaneamente le risorse oggi indirizzate alle scuole private; vanno altresì stanziati forti investimenti per la messa in sicurezza degli edifici scolastici e per mantenere i piccoli plessi scolastici, garantendo capillarmente la presenza della scuola pubblica su tutto il territorio regionale.

È con questi impegni e per questi obiettivi che chiedo il vostro sostegno.

Un caro saluto,
Luigi Saragnese

——-

Biografia di Luigi Saragnese
Nato a Torremaggiore (Foggia) il 5 dicembre 1953. Risiede a Torino, è sposato, con un figlio. Nel 1968 a Parma partecipa alle prime manifestazioni del movimento studentesco. Nel 1980 inizia ad insegnare Lettere nelle scuole medie; attualmente è docente di Italiano e Storia presso il Liceo della Formazione dell’Istituto Magistrale “Regina Margherita” di Torino. È iscritto a Rifondazione Comunista sin dalla fondazione, nel 1991, dopo aver militato nella Nuova Sinistra e nel PCI, e dal 2005 è membro del Comitato Politico Nazionale del PRC. Dal 1998 al 2006 dirigente sindacale della CGIL scuola di Torino, componente della Segreteria provinciale. È collaboratore del Dipartimento nazionale scuola del PRC. È autore di articoli sulla scuola per il quotidiano “Liberazione” e collabora con la rivista “essere comunisti”. Dal 2006 al 2009 è Assessore alle Risorse Educative del Comune di Torino, dove opera per accrescere l’offerta educativa e i servizi dell’intero sistema educativo e d’istruzione della città di Torino, impegnandosi per la stabilizzazione delle insegnanti e le educatrici precarie, l’approvazione del nuovo Regolamento Nidi Comunali e la costruzione di nuovi asili nido pubblici.

Sintesi dei punti del programma politico della Federazione della Sinistra (il programma completo della Federazione della Sinistra è disponibile su www.federazionesinistrapiemonte.it )

Federazione della Sinistra. Il voto che vale doppio: battere la destra, rafforzare la sinistra in Piemonte
La Federazione della Sinistra ha siglato in Piemonte un’intesa tecnico-elettorale con Mercedes Bresso.
Un accordo molto chiaro, che prevede una convergenza con la Bresso sul piano elettorale, allo scopo di costruire un fronte largo capace di battere la destra, ma allo stesso tempo una divergenza sul piano dei contenuti, che porterà la Federazione della sinistra a presentare un proprio programma, autonomo e distinto da quello sancito dall’asse PD-UDC.
Un’intesa che risponde perciò a due esigenze fondamentali. Innanzi tutto definisce un fronte democratico, il più ampio possibile, in grado di contrastare la pericolosissima candidatura di Cota. Una candidatura con il volto peggiore della destra, fatto di politiche apertamente contro i lavoratori e di un razzismo sempre più allarmante. In secondo luogo l’accordo risponde all’esigenza cruciale di portare i punti programmatici della Federazione della Sinistra in Consiglio Regionale. Noi non sottoscriveremo il programma della Bresso, e non faremo dunque parte dell’eventuale giunta da lei presieduta. Ci impegneremo al contrario in una campagna elettorale tutta caratterizzata sui nostri contenuti.
Un accordo chiaro, perciò, alla luce del sole, senza pasticci, fatto prendendo atto di avere un programma diverso da quello messo a punto da PD e UDC, con l’obiettivo di impedire che la Lega conquisti il Piemonte e contemporaneamente di avere più sinistra in Consiglio Regionale.
Un voto alla Federazione della Sinistra è, in questo senso, un voto che vale doppio.
In Piemonte, contro Cota, ci vuole più sinistra, non più centro.

Le nostre proposte:

LAVORO
proroga delle casse integrazioni ordinaria e straordinaria per ulteriori due anni, reddito minimo sociale per i disoccupati, contrasto ad ogni forma di precariato, blocco dei licenziamenti, contrasto alle delocalizzazioni, piano straordinario per l’occupazione ed il lavoro dignitoso

SANITÀ
centralità della programmazione sanitaria e della prevenzione, riduzione delle liste di attesa, crucialità della medicina territoriale e delle case della salute, consultori pubblici, erogazione pubblica dei servizi domiciliari, esenzione dai ticket per le fasce deboli

AMBIENTE, ENERGIA, TRASPORTI
no agli investimenti per la TAV, miglioramento della rete regionale dei trasporti ferroviari, contrarietà al nucleare, rafforzamento di una politica per l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili, sostegno all’agricoltura a minore impatto, riassetto idrogeologico del territorio, gestione pubblica dell’acqua, implementazione della raccolta differenziata

SCUOLA, UNIVERSITÀ, RICERCA, CULTURA
diritto allo studio, messa in sicurezza degli edifici scolastici, mantenimento dei piccoli plessi scolastici, formazione professionale, integrazione dei figli degli immigrati, maggiori risorse per la ricerca e l’università pubblica, tutela della cultura come bene non mercificabile, investimenti per la cultura intesa come costruzione di pensiero critico

POLITICHE ABITATIVE
crescita dell’edilizia sociale pubblica, aumento del sostegno alla locazione, attività di recupero urbano

POLITICHE PER L’INTEGRAZIONE DEI CITTADINI STRANIERI
legge sulle politiche per l’accoglienza e l’integrazione delle cittadine e dei cittadini stranieri; la normativa attuale, risalente al 1989, risulta superata e non conforme al fenomeno migratorio attuale; la Regione deve dotarsi di una legge finalizzata a eliminare ogni forma di discriminazione, garantire l’effettiva integrazione e accoglienza con particolare riferimento alle situazioni di vulnerabilità, promuovere la partecipazione alla vita pubblica, garantire tutele per i diritti umani fondamentali, tutela dei minori, pari condizione di genere.

LAICITÀ DELLE ISTITUZIONI
legge contro ogni discriminazione sessuale religiosa e culturale, politiche per un’educazione sessuale consapevole e per l’autodeterminazione delle donne

MORALITÀ DELLA POLITICA
non candidabilità di soggetti condannati o inquisiti, monitoraggio sul ricorso alle consulenze, riduzione delle spese del 10% della Giunta e del Consiglio, osservatorio regionale sulle infiltrazione delle organizzazioni criminali e mafiose.


Luigi Saragnese
Candidato per la Federazione della Sinistra
Lista di Torino e Provincia
Elezioni regionali 28 e 29 marzo 2010

__________________________
PRC Torino
via Brindisi, 18/c – 10152 Torino
011 460471
info@prctorino.it
federazione@prctorino.it
http://www.prctorino.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...