Silenzio. Per Emanuele Vacca

Dramma a Vinovo, cittadina di 14 mila abitanti circa, alle porte di Torino. Emanuele Vacca,  28 anni, “perde il posto di lavoro, si impicca in magazzino” (La Repubblica).

Un minuto di silenzio, per Emanuele, che prima del gesto, ha scritto poche parole sul modello d’iscrizione di disoccupazione.

Il Vescovo di Torino, chiede “cosa si puo’ fare di concreto”, e “cosa questa società, possa fare per garantire reddito ed occupazione”. Infine: “Per loro  (giovani e  senza lavoro)dobbiamo fare di piu'”.

Il consigliere  regionale di Rifondazione Comunista, Juri Bossuto, dopo aver espresso cordoglio alla famiglia del lavoratore afferma: “Questo episodio deve far riflettere tutti noi sulle conseguenze umane di chi si trova senza lavoro. E’ importante creare una rete di solidarietà e di aiuto alle famiglie in difficoltà. Questa è una responsabilità delle istituzioni, della politica e del sindacato”.