95 esuberi su 250 addetti all’Antibioticos S.p.A.

antibioticos-settimo-torineseVenerdì 11 luglio 2009  si è aperta la crisi per un’altra storica industria della cintura torinese: Antibioticos S.p.A., ovvero ex-Farmitalia, di Settimo Torinese. 95 esuberi su un personale di poco più di 250 unità.
Per l’azienda sono esuberi, ( o gestione delle risorse umane, questo brutto termine, come è tipico considerare le unità in tali casi) ma in realtà sono 95 persone che assieme ai propri congiunti devono fare i conti con un futuro incerto e difficile in un momento che offre poche alternative al welfare tanto decantato da questo governo di destra: due anni di CIGS e al termine la mobilità.
A queste persone si aggiungono quelle dei servizi, collegati tramite le società di servizi, che spesso trattasi di cooperative senza diritto agli ammortizzatori sociali.
Antibioticos è attualmente del gruppo Fidia Farmaceutica, appartenente ad una famiglia che sin dall’inizio della sua gestione ha mal digerito i rapporti con i lavoratori, e quindi con la rappresentanza sindacale ben radicata nello stabilimento.
Oggi inizia lo sciopero del personale turnista (8 ore) e domani, mercoledì, si replica con tutti gli altri e presidio davanti alla fabbrica. Bisogna impedire che i 95 lavoratori siano lasciati a casa. Solidarietà e lotta!!

3 pensieri riguardo “95 esuberi su 250 addetti all’Antibioticos S.p.A.”

  1. caro borrelli,

    sono alberto deambrogio, cons. reg. prc. mi potresti, se sai e se hai, inviare ulteriori dettagli su questa vicenda? vorrei fare un’interrogazione a livello regionale, che se non risolve il problema, almeno può segnalare e far pressione presso la giunta e gli assessori competenti.
    grazie

    per quanto serve, sono con voi.

    alberto deambrogio

    Mi piace

  2. Sono un lavoratore dell’Antibioticos di Settimo Torinese,da tempo abbiamo fatto domanda all’inail perché ci venga riconosciuto il rischio amianto, ma, fino ad oggi non vi è stata nessuna risposta da parte dell’istituto assicurativo; in seguito ad una ricerca, fatta da me ed altri lavoratori, l’Inail ci ha detto che mancano i curricula dettagliati dei lavoratori, e probabilmente l’azienda non avrebbe intenzione a redigerli.
    Infatti, a mio avviso, se fosse riconosciuto questo rischio, lo si potrebbe usare come ammortizzatore sociale, così come hanno fatto diverse aziende in crisi.
    Qualcuno può darci una mano?
    grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...