Seminario su Unità e Diversità nel Lavoro Precario nel settore pubblico, privato, in Italia e in Europa

Riceviamo e Pubblichiamo:

UNITÀ E DIVERSITÀ NEL LAVORO PRECARIO

22 maggio ore 21

Istituto Gramsci – via Matteo Pescatore, 7 – Torino


L’obiettivo del seminario è dare priorità all’analisi del ciclo di lavoro in alcuni settori dove sono presenti in forma rilevante figure precarie per evidenziare la necessità di risposte e proposte che riducano la condizione di precarietà.

Partire dalla condizione materiale permette di rilevare che le risposte possono non essere univoche ed uguali per tutte/i, a parte la condizione di base della “precarietà” e dei diritti nella condizione di vita che resta l’elemento unificante di lotta. Inoltre le nuove figure presenti nei differenti cicli di lavoro non sono del tutto classificabili nelle vecchie strutture di “inquadramento unico” presenti nei contratti di lavoro.
precariatoPertanto potranno emergere proposte nelle quali, da un settore ad un altro, la priorità possa essere rappresentata:

–    dalla stabilizzazione perché si lavora in un servizio pubblico (bene comune) essenziale per  la  cittadinanza;

–    dal consolidamento di quel servizio o prodotto in quel territorio nel settore privato;

–    dall’inesistenza di profili professionali rispondenti al lavoro svolto nel contratto di lavoro;

–    dalla diversità di diritti minimi previsti in contratti atipici presenti in altre categorie contrattuali;

–    da tempi minimi di durata dei contratti atipici fra le diverse categorie contrattuali;

–    da particolarità specifiche presenti nel settore ricerca, scuola ed università;

–    dall’introduzione di forme di diritti minimi diretti o indiretti nel periodo di flessibilità fra un lavoro e l’altro.

In questo senso è necessario favorire tutte le iniziative che vogliono organizzarsi con l’obiettivo di ampliare il coordinamento e l’unità, nella diversità di analisi, allo scopo di elaborare proposte politiche/vertenziali finalizzate alla riduzione della “precarietà”.

Il Seminario si propone anche di sviluppare,in seguito, un approfondimento sull’esistenza di diversi diritti/doveri nella Unione Europea e sui tempi e modalità di riduzione di tali differenze.

Moderatore:

Carmelo Inì – Segreteria Prov. PRC – Coord. Commissione Lavoro

Interventi previsti:

– Rete Torino Precari-PROVINCIA DI TORINO: GIUSEPPE CELANO

– Rete Precari Universitàe Ricerca: ANTONELLA TROMBETTA

– Coordinamento Precari Scuola dell’Obbligo: GIULIA BERTELLI (Coord. Scuola PRC Torino)

– Coordinamento Precari Atipici-Epidiemologia (Grugliasco): UMBERTO FALCONE

Pietro PASSARINO FIOM-CGIL

Davide FRANCESCHIN – CGIL TORINO

Giampiero CLEMENT – Capogruppo PRC-Regione

Conclude

Claudio GRASSI – Segreteria nazionale PRC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...