Crisi globali, identità locali

Dopo esser stato in giro per la provincia Granda, e aver constatato, ancora una volta, che la provincia di Cuneo è bellissima (hai perfettamente ragione, amico Dalmasso) provo a riflettere su alcune notizie che circolano negli ultimi due giorni. La crisi economica, la stagnazione, la disoccupazione imperante ormai in ogni luogo ed in ogni dove sta causando anche forti disagi e tensioni fra gli operai stessi; è il caso degli operai, specializzati che dovrebbero lavorare in Inghilterra (una azienda italiana ha infatti vinto una gara per un lavoro da effettuarsi in Inghilterra). La cosa che più mi turba è la seguente: ancora una volta, nei momenti di crisi si generano sempre “guerre tra poveri”; si perde così il vero punto di riferimento e l’antagonista principale che è: il capitale. La seconda cosa che mi preoccupa è che la crisi sta “aggredendo” in frangenti che erano impensabili, un tempo. Gli operai, infatti, non sono semplice “esercito di riserva”, ma specializzati. Quindi, se fino a poco tempo fa eravamo abituati a “puntare l’indice” su “altri” che rubavano il lavoro, (ma di “bassa manovalanza”) ora la crisi “morde” anche i lavoratori più specializzati, come ad esempio per citarne alcuni gli ingegneri che si erano sempre sentiti garantiti dal Know How in loro possesso. “Guerre tra poveri” o fra coloro che le politiche di basso “salario o stipendio come lo volete chiamare: non noto differenza in termini sostanziali” han fatto diventare povero……
Già! Fino a poco tempo fa si parlava di “gente che ruba il lavoro” pensandoli essere in Italia, in Francia, in Germania…..ma, mai si era pensato all’Inghilterra. Magari, ci si dimenticava delle delocalizzazioni in tutto il mondo ad esempio che qualcosa come ventiduemila imprese andavano a produrre in Romania (bassi salari, no?), o duemila in Bulgaria, e che il costo del lavoro era di un quinto rispetto a quello pagato in Italia…
Dove è andata a finire la solidarietà? Forse soltanto quando si consuma ci si rende davvero simili; “non è soltanto l’oggetto del consumo ad essere prodotto ma anche il modo di consumarlo“, e “la produzione fornisce non solo un materiale al bisogno ma anche un bisogno al materiale“. (Karl Marx)

Protesta contro sbarramento legge elettorale, 29 Gennaio 2009 Torino
Protesta contro sbarramento legge elettorale, 29 Gennaio 2009 Torino

Concludo, ricordando la battaglia contro lo sbarramento che vogliono introdurre alle elezioni europee, prendendo a prestito le parole del segretario di Rifondazione Comunista Paolo Ferrero:
Contro il realizzarsi del vergognoso accordo parlamentare in corso maggioranza e opposizione e reso possibile solo grazie al consenso di PD e IdV – che alza lo sbarramento per le elezioni europee al 4% puntando ad escludere dal Parlamento europeo innanzitutto forze politiche come Rifondazione comunista e di fatto tutta la sinistra – domani parteciperò, con una folta delegazione del mio partito, presente ai massimi livelli, ai presidi di protesta che abbiamo organizzato come Prc sotto le sedi istituzionali del Quirinale e della Camera dei Deputati. A Roma le proteste sotto le sedi istituzionali prevederanno per martedì 3 febbraio alle ore 12 un presidio sotto il Quirinale per chiedere l’intervento del Presidente Napolitano a tutela del pluralismo democratico; proseguiranno poi dalle ore 14.00 davanti alla Camera dei Deputati in occasione della ripresa della discussione in Aula della modifica alla legge elettorale. Contestualmente i nostri ex-parlamentari porteranno la protesta anche dentro la sede della Camera dei Deputati, e cioè dentro Montecitorio. In entrambi i casi chiediamo agli organi d’informazione di offrire la giusta e necessaria copertura a questa nostra protesta contro una legge anti-democratica e liberticida in nome della libertà e del pluralismo d’informazione.” in quanto la protesta allargatasi in tutta Italia è partita proprio da Torino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...